ECOOLER

Queste unità sono studiate per rispondere alla domanda sempre più crescente di applicazioni “free cooling”, ottimizzano i benefici derivanti dalla saturazione adiabatica dell’aria implementando un sistema di ricircolo dell’acqua e ventilatori di grande diametro a commutazione elettronica.
Il consumo d’acqua, così come l’assorbimento elettrico, sono dunque minimi. E questo si traduce in una massimizzazione del Rapporto Energetico e nella possibilità di utilizzare il “free cooling” a tutto il corso dell’anno.

Principali prestazioni

CAPACITA’ DI RAFFRESCAMENTO:
più DI 3000 kW*

NUMERO DI VENTILATORI:
1-7 / 4-20

DIAMETRO VENTILATORI:
800-1250 mm

PORTATA D’ARIA:
Più di 450.000 m3/h

*Condizioni standard EN1048

Come funziona

I pannelli adiabatici PADS, posti davanti agli scambiatori di calore a monte del flusso d’aria, sono uniformemente bagnati attraverso un sistema di distribuzione con recupero d’acqua. L’aria, attraversando i pannelli, viene umidificata e raffreddata con valori che cambiano a seconda delle condizioni di esercizio, mentre il consumo d’acqua è limitato alla sola acqua evaporata.
Ciò comporta un risparmi di acqua fino al 90% rispetto al consumo di prodotti come le torri evaporative.

Caratteristiche

  • Sistema auto drenante: nessun rischio di stagnazione dell’acqua. tutta l’acqua viene drenata ogni 24 ore.
  • Il Sistema previene la proliferazione della legionella eliminando la presenza di gocciole nel flusso d’aria.
  • Facilità di manutenzione grazie al complete accesso all’interno della macchina; tutti I component del Sistema idraulico sono ispezionabili.

Dispositivi

  1. Ventilatori EC fans
  2. Quadro elettrico generale
  3. Filtri dell’acqua
  4. Elettrovalvola di alimentazione
  5. Elettrovalvola di scarico

Componenti

6. Tubazioni di distribuzione
7. Pompa di ricircolo
8. Troppo pieno
9. Scarico
10. Reintegro
11. Gocciolatoio autodrenante
12. Vasca di raccolta
13. Scambiatore di calore
14. Reti di protezione
15. Separatore di goccia
16. Pannelli di raffreddamento
17. Distributore ispezionabile

Teoria Della Saturazione Adiabatica

  • La temperatura di saturazione adiabatica è una proprietà termodinamica dell’aria umida. Essa corrisponde alla temperatura raggiungibile dall’aria nel caso in cui si giunga alle condizioni di saturazione attraverso una trasformazione adiabatica. Essa è determinata tramite un apparecchio detto “saturatore adiabatico”, che satura una massa di aria umida senza scambi di calore con l’esterno. Il saturatore è costituito da un corpo scatolare opportunamente coibentato, all’interno del quale l’aria immessa è umidificata tramite nebulizzazione di acqua. Nel nostro caso il corpo scatolare è costituito dai pannelli PADS.
  • La temperatura misurata all’uscita dell’apparecchio è la “temperatura di saturazione adiabatica“: questa risulta inferiore a quella iniziale poiché l’acqua che evapora sottrae calore; essa è tuttavia superiore alla temperatura di rugiada, in quanto la stessa evaporazione innalza la pressione parziale del vapore acqueo.